lunedì 26 dicembre 2016

Fondo solidarietà nella legge di stabilità 2017. Perché la norma va cambiata

“Trasparenza e diritti”, chiede ai consiglieri regionali di modificare l’articolo 9 della PdL della legge di stabilità 2017. Non sono chiari gli obiettivi e la formulazione non pare conseguente né alla né alla relazione illustrativa dell’art. 9, né alla DGR 1195/2013, cui si intende dare applicazione. Di seguito le motivazioni e la proposta di modifica

martedì 20 dicembre 2016

Fondo solidarietà. La Regione non mantiene l’impegno, ma lo istituisce nel 2017 invece che nel 2018

Grazie alla lavoro della Campagna “Trasparenza e diritti”, La Regione si impegna ad istituirlo nel 2017 invece che nel 2018. Insoluti rimangono i problemi per gli anni 2015-2016. La nota della Campagna dopo il comunicato regionale 

sabato 17 dicembre 2016

Disabilità e servizi. Lettera ai Comuni

Con l’aumentato contributo regionale i Comuni devono ripristinare i servizi tagliati e dare risposte a chi è in lista di attesa; non devono firmare la convenzione sui centri diurni disabili che non riconosce la gravità di tutti i frequentanti; fare pressione sulla Regione per il fondo solidarietà e contestualmente assumersi le responsabilità che competono sulla integrazione delle rette

giovedì 15 dicembre 2016

Finanziamento Fondo solidarietà. Il presidente Ceriscioli mantenga l’impegno

Successivamente alla audizione in IV Commissione, dello scorso 14 luglio, avevamo ricevuto rassicurazioni da parte del Presidente Volpini, circa l’istituzione nel bilancio 2016 del Fondo solidarietà per una quota pari a circa 2 milioni di euro. Tale previsione, veniva confermata  dal presidente Ceriscioli, presente anche Volpini, nella conferenza stampa del 24 ottobre di presentazione delle “risorse sociali 2016”. Giunti ora a fine dicembre, viene comunicato che tale fondo non verrà istituito neanche nel 2016 e dunque l’impegno assunto non verrà mantenuto . 

mercoledì 2 novembre 2016

Le politiche ed i servizi sociosanitari nelle Marche. Riflessioni e considerazioni a due anni dall’accordo Regione enti gestori

Intervista a Fabio Ragaini, Gruppo Solidarietà e coordinatore Campagna Trasparenza e diritti

Quale la situazione dei servizi sociosanitari diurni e residenziali a due anni dall’Accordo, che ha definito standard e tariffe, tra Regione ed enti gestori? Come sono cambiati? Abbiamo chiesto a  Fabio Ragaini di aiutarci a capire meglio. L’occasione ha permesso anche una riflessione più generale sullo stato delle politiche e dei suoi attori  ..... 

continua a leggere